Terza sera, casa tua

E qui c’è un tavolo grande comodissimo e bucce di zucca cotte al vapore gustosissime

sarà per questo che siamo sprofondati nella modernità liquida e immaginiamo il restauro come uno scoglio fra i marosi

non possiamo più permetterci una elegante sospensione del giudizio adesso abbiamo bisogno di aggrapparci alla storia solida

della consueta materia che racconta le sue storie

e quelle degli uomini che l’hanno lavorata; 

infatti dice caterina “c’è dentro anche chi l’ha fatta” appunto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...