Seconda sera nel locale intellettuale

E vicino alla porta dipinta (databile ante XIX secolo) scopriamo l’acqua calda e parliamo di parole e capiamo che la difficoltà di comprendere nasce dall’ignoranza della lingua che si ascolta

o che si guarda

è una questione di tracce e del loro significato

in fondo qualcuno l’ha detto bene…

ma la gente, se dici che le case parlano, pensa solo ai poltergeist,

il professionista invece lo sa che gli edifici hanno qualcosa da dire, lui ha studiato storia dell’architettura

è che a volte non gli hanno insegnato a decifrare i segni, altre volte non gli interessa ascoltare

ad ogni modo non importa: quello che importa stasera è che ci siano persone in grado di interrogare i muri e di lasciare che loro possano rispondere.

  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...